• Tecla Cremonesi
  • Ester Rosati¬†
  • Chiara Franceschini
Docenti referenti: CREMONESI TECLA, ROSATI ESTER
Docenti collaboratori: FRANCESCHINI CHIARA
Anno scolastico: 2022-2023
Destinatari: Classi Terze della Secondaria I Grado

PROGETTO BIOBOT

Nel laboratorio di robotica gli alunni si cimentano con il BioBot, un orto botanico su ruote programmabile attraverso Arduino integrato nel pannello frontale,
che permette la conduzione dell’orto e del registratore di dati.
Il BioBot presenta uno spazio dedicato alla crescita delle piante, presenta diversi sensori capaci di monitorare l’umidità del terreno, la temperatura, la luminosità, il pH, il rumore e l’anidride carbonica e presenta degli attuatori come gli avvisatori LED luminosi e il display a colori touch.
Gli studenti si esercitano con il linguaggio di programmazione a blocchi per creare un ciclo di irrigazione adatto alle piante di salvia, rosmarino, menta e lavanda, piante officinali in grado di attirare le api e fornire loro nutrimento durante le diverse stagioni dell’anno.

PROGETTO BIOBOT
Orto botanico su ruote dotato di sensori programmabili attraverso Arduino, pensato per esercitare le abilità di coding e per le scienze STEM.
Spazio dedicato alla crescita di piante officinali.
Si interfaccia con il progetto Bee perché le piante poi verranno inserite all’interno del Bpark e forniranno nutrimento alle api nelle diverse stagioni dell’anno.

OBIETTIVI DEL PROGETTO
Imparare facendo: comprendere il linguaggio di programmazione a blocchi applicandolo ad un contesto reale e stimolate.
Incentivare gli studenti a mettersi in gioco e a sviluppare la capacità di problem solving.
Monitorare il benessere delle piante officinali attraverso l’analisi dei dati raccolti dai sensori di temperatura, umidità del terreno, luminosità, pH, rumore e di anidride carbonica.
Creare un ciclo di irrigazione adatto alle piante di salvia, rosmarino, menta, lavanda e altre piante officinali.

 

 

MODALITA’ DI ATTUAZIONE

Presentazione progetto nel mese di settembre e raccolta adesioni.
 Suddivisione degli studenti in piccoli gruppi.
Messa in opera del BioBot: sistemazione dell’argilla espansa, rifornimento d’acqua, sistemazione delle erbe aromatiche, collegamento dei sensori.
Attività di coding sfruttando Arduino:
monitoraggio dei fenomeni ambientali tramite il datalogger integrato, archiviazione e composizione di grafici sul cloud di BioBot;
programmazione di un ciclo d’irrigazione ad hoc per ogni pianta, regolato in base ai dati raccolti dai singoli sensori.
Piantumazione delle erbe aromatiche al BPark.

TEMPI
Il progetto ha questa durata: settembre – maggio.
12 -15 ore annuali modulabili in base alle necessità e fruibili sottoforma di attività integrativa pomeridiana.

VALUTAZIONE
Il progetto verrà valutato dai docenti della disciplina e nel questionario finale di soddisfazione degli alunni.